Progetto Interreg Cross Border Olive - Ente Parco Regionale dell'Olivo di Venafro

Progetto Interreg Cross Border Olive

L’Ente Parco risulta beneficiario, in qualità di partner, del progetto finanziato a valere sul Programma INTERREG IPA CBC Italia Albania Montenegro, n. 127 CROSS-BORDER OLIVE – PriorityAxis 2.
L'obiettivo generale del progetto è quello di valorizzare e conservare i beni naturali e il paesaggio degli oliveti antichi, promuovere i territori quale fonte di turismo intelligente e sostenibile, produzione di qualità, supportando lo sviluppo rurale sostenibile in tali ambiti. I partner di progetto sono:  1. Agricultural University of Tirana (LP),  2. CIHEAM - Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari (PP2), 3. Urban Research Institute Tirana (PP3), 4. Ente Parco Regionale Storico Agricolo dell'Olivo Di Venafro (PP4), 5. Comune di Bar (PP5), 6. Associazione per lo sviluppo sostenibile, la coltivazione regionale e l'olivicoltura VALDANOS (PP6).
Le attività sono iniziate il 28 maggio 2018 con le procedure amministrative finalizzate al reperimento del personale necessario.
Il 29 giugno si è tenuto a Tirana il Kick-Off del progetto.
In conformità alle professionalità richieste dal progetto, in una prima fase, sono state concluse le procedure per il reperimento di un controllore di primo livello e di due figure di Technical Assistant per lo svolgimento di prestazioni inerenti il supporto tecnico-specialistico da fornire al Project Management nella gestione, implementazione e rendicontazione. Per le figure di Project Manager e Financial Manager, a fini di economicità, ci si è rivolto a persone già strutturate nell’Ente. E' stato dato incarico per la redazione di una scheda di rilevamento di olivi secolari e manufatti storici del Parco e di una mappa turistica nell’ambito del “pacchetto” WPT1 per esperti esterni.
Il 13 e 14 dicembre si è tenuto a Tirana il 2° Comitato direttivo del progetto CROSS BORDER OLIVE Hanno partecipato per il Parco Emilio Pesino (Project Manager CBO), Benedetto Iannacone (Financial Manager CBO) e Luciano Bucci in qualità di stakeholder (Sindaco di Conca Casale) e di esperto in mappatura GPS. I principali risultati dell'incontro sono stati la presentazione della metodologia tecnica per i protocolli sulla mappatura e censimento degli oliveti secolari, il completamento della strategia di comunicazione.
Sono stati organizzati già diversi incontri con gli stakeholders locali, quali olivicoltori, addetti alla recettività, al turismo e alla promozione dei prodotti enogastronomici.
Il primo incontro si è tenuto presso la sede del Parco, il 18 novembre 2018, sulle problematiche dell’olivicoltura venafrana.
Nell’ambito di Venolea 2018, il 29 dicembre si sono tenuti due incontri formativi con gli stakeholders, rappresentati da olivicoltori e imprese della produzione d’olio. Nell’ambito del Convegno, tra gli altri, il Prof. Ferdinando Alterio ha illustrato le caratteristiche del Paesaggio rurale storico di Venafro, il Prof. Sebastiano delfine (Università degli Studi del Molise) ha discorso delle migliori pratiche in olivicoltura, mentre Ernesto Migliori (ITLA – Alleanza mondiale Paesaggi terrazzati) ha messo in evidenza la necessità di tutelare e ripristinare i terrazzamenti in muro a secco. Successivamente, gli esperti analisti sensoriali Palma Esposito e Marco Greggio hanno illustrato le caratteristiche dell’olio di oliva attraverso un minicorso di degustazione.
Nella primavera 2019, nell’ambito del pacchetto di lavoro WPT1, l’Ente ha implementato il censimento degli olivi di grandi dimensioni, ha realizzato mappe sentieristiche, archeologiche e d’insieme del territorio. Ha realizzato la lista delle specie floristiche degli oliveti del Parco, ha affidato l’incarico per lo studio delle migliori pratiche agricoli per il territorio. Le Best Practices hanno un ruolo fondamentale per il progetto e devono essere condivise con gli stakeholders locali. E’ stato affidato, inoltre, l’incarico di responsabile di comunicazione previsto dal progetto.
Il 3 e 4 luglio si è tenuto a Venafro il terzo Steering Committee organizzato dal Parco. Nella due giorni di lavori si è fatto il punto sul pacchetto di lavoro WPT1 e sullo stato di avanzamento delle iniziative di ogni partner. L’Ente è stato rappresentato da Emilio Pesino (P.M.), Benedetto Iannacone (F.M.), Giuseppe Cutillo e Adele Rossi (T.A.), Francesco Tomasso (Resp. Comunicazione PP4), Alfonso Ianiro (tecnico incaricato WPT1) e Alessandro Capone (stakeholder locale).
Particolarmente importante è stata la Conferenza stampa di Progetto che si è tenuta Il 3 luglio, alle ore 17.50, presso Palazzo Liberty, dopo i lavori della prima giornata.
L’iniziativa, ha comunicato ai presenti e alla stampa obiettivi, priorità e azioni di questo progetto di cooperazione transfrontaliera internazionale che l’Ente Parco sta sviluppando con i partner di Puglia, Albania e Montenegro.
Gli atti amministrativi, riguardanti le figure professionali incaricate, possono essere visionati nella Sezione Amministrazione Trasparente del sito web istituzionale.
Venafro 3-4 luglio 2019

Incontri con stakeholders durante l'evento Venolea 2018

Incontri con stakeholders del 28 marzo 2018

Tirana 13-14 dicembre 2018

Ente Parco Regionale Dell'Olivo di Venafro

Palazzina Liberty - 86079 Venafro (IS)

 Cell. 3388618979

info@pec.parcodellolivodivenafro.eu    info@parcodellolivodivenafro.eu

SEGUICI SU:

 

In questo sito utilizziamo i cookie per fini statistici, senza immagazzinare informazioni personali. Continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie. Cosa sono i Cookies?
© 2019 Ente Parco Regionale dell'Olivo di Venafro. All Rights Reserved.

Please publish modules in offcanvas position.