Come visitare il parco

IN UNA GIORNATA, organizzandosi per tempo, È POSSIBILE VISTARE IL CENTRO STORICO, IL PARCO REGIONALE DELL’OLIVO E DEGUSTARE IL CELEBERRIMO OLIO DI VENAFRO. Venafro, assieme alla biblica Efraim e al Monte degli Ulivi di Gerusalemme, È UNO DEI TRE LUOGHI SIMBOLO DELL’OLIVICOLTURA STORICA MEDITERRANEA.

I Romani ritenevano l’olio prodotto in loco il più pregiato del mondo antico: Plinio il Vecchio lo poneva al primo posto, davanti all’olio istriano e quello della Betica in Spagna. Nessun luogo al mondo coltivato ad olivo, infatti, può vantare le tradizioni e le citazioni letterarie dell’Olio di Venafro.

Il territorio del Parco Regionale è stato inserito nel prestigioso REGISTRO NAZIONALE DEI PAESAGGI RURALI STORICI, con Decreto n. 6419 del 20 febbraio 2018 del Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo, fa parte dell’ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI PAESAGGI DI INTERESSE STORICO ed è socio dell’ASSOCIAZIONE NAZIONALE CITTA’ DELL’OLIO.

VISITARE IL PARCO E DEGUSTARE IL FAMOSO OLIO DI VENAFRO

L’accesso al Parco è libero, tuttavia, per una visita approfondita ed esperienziale, comprensiva dei siti di maggiore interesse, è opportuno rivolgersi a guide che vanno preavvertite per tempo. Il contatto di riferimento è il seguente:

Prof.ssa Rosaria Mascio, 3488045194 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • VISITA PRESSO IL PARCO: il costo della visita guidata è pari a 50,00 per gruppi pari o inferiori a 10 persone; per i gruppi maggiori di 10 persone il costo è di 5,00 € a persona.
  • DEGUSTAZIONI: per gruppi con numero minimo di sei persone il costo è di 60,00€; per i gruppi maggiori di sei persone il costo è di 10,00 € a persona. E’ possibile organizzare degustazioni di olio di Venafro e di prodotti a base di olio di Venafro, accompagnate dalla narrazione storica del prodotto, presso la Mostra sul Paesaggio Rurale Storico dell’Olivo di Venafro (Palazzo Liberty), oppure presso l’area pic-nic del parco. Tali degustazioni prevedono: un mini corso di assaggio dell’olio, assaggio dell’insalata venafrana, di pane e olio e del “Biscotto” venafrano.

DOVE ACQUISTARE L’OLIO E I PRODOTTI DEL PARCO

  • l’AZIENDA LUCA DEL PRETE, produttrice di Olio biologico, DOP Molise Aurina, si trova in Piazza Vittorio Emanuele II, Venafro, 0865 902105 – 338 8423159. Questa Azienda effettua degustazioni anche presso il proprio punto vendita, in Piazza Vittorio Emanuele II a Venafro;
  • L’AZIENDA COLONIA JULIA VENAFRANA, produttrice di Olio da monocultivar Aurina riconosciuto Presidio Slowfood, Olio Sperone di Gallo, inserito nella 17arassegna nazionale degli oli monovarietali e nella guida Oli d’Italia di Gambero Rosso 2020,www.oliocjv.it,  cell. 333 8102514;
  • L’AZIENDA OLIO PIGNATELLI, produttrice di una linea di olio Molise D.O.P. biologico, con una linea dedicata all’Aurina, raccolta nel Parco dell’Olivo di Venafro. L’azienda si trova in località Sant’Eusanio. Monteroduni, tel. 0865 491222, www.oliopignatelli.com.
  • Biscottificio artigianale “LE QUATTRO CANNELLE”, Via Mulinello n.6, Venafro, 328 0695013, produttore di biscotti all’olio di Venafro
  • Birrificio “VENAFRO BREWING CO.”, produttori tra l’altro di un’apprezzata birra ai rami di olivo di Venafro, Via Maria Pia di Savoia n.73, Venafro, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • FORNAI RICCI, Strada Statale 158 km, Montaquila (IS), 0865 960183. Produzioni artigianali molto stimate e vincitrici più volte di premi nazionali, come la Mole di Panettoni a Torino. Molto apprezzato il Panevo, panettone all’Olio di Venafro.

DOVE CONSUMARE PIATTI TIPICI A BASE DI OLIO DI VENAFRO

  • Ristorante “L’Argine del Ghiottone”, in via Publio Ovidio n.3, Venafro, cell. 338 5779093, sulle rive del San Bartolomeo, offre Polenta con caurigli (broccolo tipico); baccalà alla ‘mntanara realizzato con filettoni di baccalà dissalato e cotto in un soffritto di aglio, peperoncino e olio extravergine di oliva di Venafro adagiato su in letto di patate al vapore come da antica ricetta; patate alla ‘Mntanara; Boccone del Re realizzato con pomodori locali cipolle locali, Sedano venafrano olio extravergine di oliva e Biscotto di Venafro; scarola Centofoglie proveniente dagli orti del Sig. Marciano Gatti o Sig. Sinagoga fatta con fagioli oppure saltata in padella; “Canescioni” tradizionali di bietole alici e olive nere; Zuppa alla sante’ realizzata con verdure miste da zuppa, quali cicorietta, scarola, bietole, varie tipologie di carni, uova sode e polpettine di manzo.
  • La Cascina “Le Noci” presso la B.ta Le Noci, unico agriturismo nel perimetro del Parco Regionale dell’Olivo di Venafro – http://www.cascinalenoci.it/ –  cell. 331 7959838 – e mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., in uno scenario altamente suggestivo propone i piatti tipici della zona
  • La “Dimora Storica Del Prete di Belmonte”, via Cristo n.49, Venafro, tel. 0865 900159, www.dimoradelprete.com nel nel Centro Storico di Venafro, con l’antica cucina settecentesca e visita compresa al Palazzo.
  • Punto ristoro e vendita “La Golosa” (https://la-golosa-cafeteria.business.site/), in via Colonia Giulia n.72, Venafro, con il “boccone del conte”, piatto tipico venafrano, i “v’scuott”,  tipici biscotti all’olio evo di Venafro, cotti due volte, e ad altre specialità del territorio;
  • Ristorante “Il Monsignore”, nella storica Tenuta di Santa Cristina, in via Sedia di Monsignore n.5, Venafro, cell. 347 8605504, (tenutasantacristina.eu), oltre al suo menù, offre degustazione dell’olio di Venafro accompagnate da pinzimonio ed altre verdure di stagione con olio, fritti mignon, bruschette per olio, boccone del conte, selezione formaggi locali con miele, selezione salumi, grissini e pane fatti da loro e spuma di olio e prosecco;
  • Venafro Palace Hotel  km 18,40, s.s. 85 – Venafrana, Venafro – 0865 902367 – e mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Il Ristorante il Verlasce del Venafro Palace Hotel garantisce un’ottima cucina locale e internazionale dove non mancano i piatti tipici locali all’olio di Venafro, rielaborati anche in maniera creativa.

VISITARE VENAFRO, CITTA’ D’ARTE

Il miglior modo per immergersi nella millenaria cultura e coltura dell’Olivo di Venafro è visitare congiuntamente il Parco e il Centro storico di Venafro, programmando per tempo le visite.

Non può mancare la visita al Museo Nazionale Castello Pandone, Piazza Antonio De Curtis – Venafro (orari: Martedì-Domenica 8.15-19.00, lunedì chiuso) – ME.MO. Cantieri culturali – Info: Cell. 345 5068 036 – 3892191032– mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

http://www.castellopandone.beniculturali.it/ (https://www.musei.molise.beniculturali.it/musei?mid=214&nome=museo-nazionale-di-castello-pandone),

al Museo Archeologico di Santa Chiara (guida) corso Garibaldi, 8 –  Venafro, orari:  Martedì – Domenica, 8.15-13.45 (https://www.musei.molise.beniculturali.it/musei?mid=213&nome=museo-archeologico-di-venafro),

alla splendida Chiesa dell’Annunziata (https://www.piaunionevenafro.com/ss-annunziata/) – tel. 0865 900021 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – Ufficio Turistico Palazzo Liberty – 331 2205 733 (Sig. Nicandro Biasiello)

 

e al Museo storico-militare Winterline (www.winterlinevenafro.it), eccezionale testimonianza degli eventi bellici della Seconda Guerra Mondiale.

Ente Parco Regionale Dell'Olivo di Venafro

Palazzina Liberty - 86079 Venafro (IS)

 Cell. 3388618979

info@pec.parcodellolivodivenafro.eu    info@parcodellolivodivenafro.eu

SEGUICI SU: